Come fa Amazon a spazzare via i concorrenti

Marzo, 2022 – Durante un colloquio con un potenziale Venditore del Marketplace, mi sono accorto che il mio interlocutore mi guardava con uno sguardo estremamente diffidente, quasi rancoroso. Sulle prime ho pensato di avergli fatto qualche torto in una vita passata, poi richiamando alla mente ogni immagine che in qualche modo potevo collegare a quel viso, ho deciso che vi era un fantasma fra di noi in quella conversazione affabile e molto professionale. Tagliato corto sono andato subito al nocciolo della questione e ho fatto quella scomoda domanda che non si dovrebbe mai fare in ina conversazione commerciale: Cosa è che realmente non ti piace ?

Per mia fortuna l’interlocutore, con franchezza mi ha risposto che aveva avuto una recente bruttissima, anzi terribile esperienza con un altro marketplace, che dopo diversi anni di collaborazione aveva affiancato al suo prodotto, un “clone” de brandizzato e si era messo a fare direttamente concorrenza. Avevo capito, gli era capitato come ad altri di imbattersi nei prodotti “basic”.

Per rendervi meglio l’idea, ho scelto di farvi vedere un video del Brightoniano Marco Montemagno, che già nel gennaio 2019 spiegava bene le tecniche dei grandi marketplace internazionali (nello specifico Amazon) adottano con i loro prodotti “clone”.

Visto il video e identificato il vero ostacolo abbiamo valutato insieme perché Shopping Umbria non è interessato a creare prodotti “basic” da vendere in concorrenza con ai Venditori presenti sulla piattaforma, abbiamo programmato l’ingresso della sua azienda nel marketplace per la fine dell’anno.

Se avete un dubbio, una domanda, un fantasma che fluttua sopra la giusta e sacrosanta decisione di aderire a Shopping Umbria, non lasciatevi rovinare la giornata da futili dubbi: contattateci. Saremo a vostra disposizione per chiarire ogni futile dubbio e condurvi per mano dentro il nostro marketplace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Main Menu